come mettere le scarpe basse con gonne midi

Scarpe basse e gonne midi: consigli di stile per allungare la silhouette

Con il tacco non si sbaglia mai, ma se dobbiamo andarci a lavoro o vogliamo semplicemente qualcosa di più pratico, quali sono le scarpe migliori da abbinare a una gonna midi? Che di girare con le scarpe di riserva o le infradito dentro la borsa non se ne può più!

Intanto bisogna scegliere la lunghezza giusta della gonna: al polpaccio? Al ginocchio? Se non siete troppo alte è meglio non eccedere con le lunghezze e arrivare massimo appena sotto il ginocchio senza scendere troppo vicino alla caviglia. La lunghezza a metà polpaccio è in assoluto la più difficile da portare con scarpe basse anche per chi ha gambe kilometriche. Un aiutino?

Fermatevi quando l’orlo della gonna tocca il punto in cui i polpacci iniziano a stringersi verso le caviglie.

In questo modo eviterete l’effetto troppo schiacciato o “polpacciotto” come dico io!

Mocassini aperti e sneakers sotto la caviglia

Una soluzione che farà guadagnare alla vostra gamba qualche centimetro! I mocassini son leggermente più scollati davanti delle normali scarpe stringate e proprio quell’apertura maggiore dona un senso di slancio alla silhouette. Stesso principio vale per la sneaker alla caviglia: bandite le Converse alte (il modello classico per intenderci) se non avete gambe da sorelle Kessler! Non farete altro che accorciare ancora di più la gamba! Bene le converse alla caviglia, magari con un calzettino corto che esce e fa tanto anni ’50 oppure i modelli stile Vans:  dipende da quanto volete essere sportive!

Siete alla ricerca di perfetti outfit mezze stagioni? Se nn sapete cosa indossare quando il clima è "confuso" leggete qui tutti i nostri consigli!

 

gonna plisse 5

Il tacchetto basso e largo

Lo so. Avevamo detto niente tacco! Ma questo è pure comodo e non rientra nella categoria dagli 8 ai 12 cm. Il tacchetto di 3, massimo 4 centimetri, largo, dà lo slancio giusto senza il sacrificio dei trampoli! E’ adorabile sulle scarpe aperte o sandali, ma lo trovate anche su stringate e Chelsea boots per l’inverno.

look che invecchiano

Stringate e ankle boots

A me le stringate non fanno impazzire. Troppo retrò. E io il retrò lo amo, ma sulle gonne midi è un abbinamento che fa troppo professoressa di filosofia zitella. Però è consigliato da tutte le riviste di moda quindi credo sia solo una mia fissa. In ogni caso se amate le stringate per allungare un po’ la gamba il consiglio è di abbinarle a un calzettino dello stesso colore che sbuchi dalla scarpa o, se avete la calza color carne, di optare per stringate nei toni del beige e cuoio chiaro.

Gli ankle boots (o stivali alla caviglia) son più indicati per chi ha una gamba magra. Se però li amate, ma non amate i vostri polpacci, optate per un ankle boot dal taglio largo, se invece avete la gamba magra vanno bene anche i modelli aderenti con tanto di allacciatura fittissima. In generale comunque funzionano meglio sulle lunghezze al ginocchio.

European style winter wear | The jury's out on the shoes...

Ballerine a punta 

Secondo me l’abbinamento migliore se non volete il tacco: la ballerina flat con la punta aiuta a slanciare la gamba e salvarci dall’effetto schiacciato snellendo anche il polpaccio. Attenzione: adoro l’allacciatura intorno alla caviglia, ma con la gonna midi portatela solo se avete un polpaccio non troppo pieno, altrimenti lo evidenzierete.

#Gingham dress, yellow coat, and heels! Super cute look from Bleu Avenue!

DISCLAIMER: LE IMMAGINI UTILIZZATE NON SONO DI NOSTRA PROPRIRETA’

FONTE: PINTEREST

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *