cose da avere nella borsetta

Borsetta perfetta! – sicura di avere proprio il necessario?

Qui non parliamo delle classiche cose che potete trovare in una borsa da donna tra cui assorbenti, gomme, fazzoletti e penna.

Ah, e gli scontrini e un quintale di cartacce.

Qui è una sfida alla sopravvivenza che Mary Poppins, scansate!
La nuova guida 2.0 su cosa non può mai mancare nella borsa di una donna.

1.Ricordare sempre che il deodorante non è fatto per stare appoggiato in una mensola del bagno.

2.Quel paio di orecchini che ci dice sempre con tutto, infilateli nella tasca della borsa, quella infima che
resta sempre mezza vuota, con la zip incerta nel lato interno, sempre piena di molliche di qualcosa che non avete mangiato o non vi ricordate quando almeno.

3.Quel minuscolo campioncino di fondotinta o BB cream da 3 mml che non userete mai, quello che vi ha dato la tizia della profumeria quando avete comprato il bagnoschiuma per quel compleanno, ecco, quello che ora vi sembra superfluo, lasciatelo in borsa per le
emergenze di trucco alla Moira Orfei con un quintale di fondotinta.

4.Ricordatevi del colluttorio nella boccetta formato bagaglio a mano dell’aereo o anche le mentine o lo spray per l’alitosi, insomma, qualcosa da usare solo nelle emergenze baci&cipolla. Se riuscite a mettere pure quei mini spazzolini e dentifrici da viaggio vi assicuro che in certi momenti, i meno probabili, li potreste rimpiangere.

5.Contate che già sappiamo tutte che nella tasca segreta (quella degli orecchini sopra) ci stanno anche gli assorbenti, ma avete mai pensato di metterci anche una lametta per i peli fuori controllo? Direi che, a questo punto, l’abbiamo riempita bene bene questa taschina.

6.Spille da balia, sì, proprio loro: vi dico solo che una volta in mezzo al corso la zip laterale dei miei pantaloni ha fatto “zzzac!”.

7.Ago e filo, ma qui solo per livello master!

8.Forbicine mini (me neanche troppo): sempre e comunque.

9.Campioncino del vostro profumo preferito: ecco cosa chiedere alla tizia della profumeria invece del solito “fai tu, quello che vuoi” (“…tanto butto tutto” è il sottotitolo!). Lasciare la scia è una cosa seria: facciamo che non sia olezzo di cipolle e kebabbaro!

Comunque è tutto riassumibile nella citazione della mia bisnonna che a casa nostra è ancora un must:
“per uscire di casa non ci vogliono la borsa e manco i soldi, basta la corona e il fazzoletto.”

2 commenti
  1. vitaincasa il lato rosa
    vitaincasa il lato rosa dice:

    Oh mamma, che argomento! Mi sento punta sul vivo! 🙂
    E’ proprio vero, ci mettiamo un vero kit di sopravvivenza nella borsa!
    Io ho una “succursale” nel cruscotto della macchina: alcuni articoli li tengo lì. E nonostante ciò… la borsa è sempre straripante!
    Di solito il motivo per cui devo buttar via una borsa è perché si rompe la zip (insisto a chiudere la borsa strapiena) o addirittura cede la tracolla (per il troppo peso). Dico sempre che dovrei passare al sano minimalismo quando si tratta del contenuto della borsa, ma… Non è realistico in questo momento! -.-‘

    Rispondi
    • marthamaryandme
      marthamaryandme dice:

      Ahahaha! Ci vorrebbe un piccolo cimitero per commemorare le bretelle, le zip, gli automatici e compagnia che non sono sopravvissuti all’impatto delle nostre incasinate vite! Comunque, buona la dritta del cruscotto macchina! Prendiamo appunti da una master a quanto pare! 😉

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi a vitaincasa il lato rosa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *