Pubblicati da marthamaryandme

Giochi per bambin* e cataloghi sessisti

Caro *, mi sono presa la briga di scrivere questa lettera per implorare il tuo perdono. Tu, che eri l’ultimo baluardo nei libri di scuola, l’ultimo faro di speranza dove andavo a guardare quando, dopo aver letto una frase, un nome famoso o una data, rantolavo ancora nel buio. Tu, simbolo della conoscenza ed unica […]

Idee per parlare ai bimbi del Natale di Gesù

Come molte mamme mi ritrovo a far parte di svariati gruppi su Facebook che hanno come oggetto di interesse la maternità, la genitorialità, l’educazione dei piccoli. I temi “Natale“, “magia del Natale” e “Babbo Natale” vanno per la maggiore in questo periodo. Ovviamente ve ne fosse una, di mamma, che ha l’originale idea di raccontare […]

Camicie, flanella e scacchi: how to

Inverno fa rima con camicia scacchi e flanella. Così giusto per sognare un fuoco acceso e un cottage in legno tra boschi di pino. Se è in riva a un lago, meglio. Ma siccome di solito non assomiglio mai alle ragazze tazza alla mano che si vedono su Instagram, ma più a Bob L’Aggiustatutto, me […]

Essere genitori, si può comprare?

Fortuna voi, politici nostri che vi state scervellando su come dare una bella impennata alla natalità italiana. Fortuna voi che avete capito tutto e sapete di cosa hanno davvero bisogno le famiglie. Sarà contenta la mia professoressa di sociologia che all’università non faceva altro che ripeterci: per aumentare la natalità bisognerebbe aumentare gli accessi all’asilo. […]

Donne normali: non abbastanza per Keanu. Mi basta essere abbastanza per Dio!

Keanu Reeves, attore famoso per i suoi film, la sua triste storia fatta di abbandoni, perdite (tante) dolorosissime solo a pensarle e i suoi gesti altruisti (mai dichiarati da lui, che non ama questo tipo di pubblicità pare), ha (ri)trovato l’amore. Sembra quello vero, dopo aver dovuto dire addio alla moglie, morta in un incidente […]

Non possiamo bastarci da soli. (E altre considerazioni sui self partenered)

È da un po’ che non gioco a Scarabeo. Da quando sono mamma le parole le trovo così, sul momento: 13 lettere, imprecazione da non pronunciare a un under-two in fase ripeto-tutto-soprattutto-quello-che-non-devo-ripetere, inizia con “che ca…. hai combinato” finisce con “qui?”, diventa “che ca…spiterina è successo qui, tesoro?”. 3628286 lettere, un triplica la parola, 1 […]

Tazzine e persone sbeccate

Le cose abbandonate mi fanno tenerezza, quando le vedo tutte sole, al lato della strada o in mezzo a ciaffi impolverati, accatastati al mercato delle pulci. Devi saperle riconoscere, devi saperle vedere con occhi nuovi, pensare a cosa farai per sistemarle, a dove le metterai per valorizzarle, ma quello che so, dopo anni passati a […]

Anche la fede ha bisogno di influencer

Che convertirsi sia qualcosa che fa immagine, mi sorge davvero nuova. Di sicuro non la trovi nella lista delle cose più cool da fare nel weekend di Vogue, andare alla messa. Eppure non sarà sfuggito neanche a voi che molti VIP, VIP quelli veri, d’oltreoceano, che riempono le pagine dei gossip e hanno profili Instagram […]