lettera alla mia nuora

Lettera alla mia futura nuora

Cara futura nuora,

questo nella foto è il tuo futuro marito. Seduto nella panca in chiesa, a 3 anni, mentre prega con la sua mamma. Non ha le scarpe. Si comporta da monello il 70% del tempo. Ma va bene così. Ho tutto sotto controllo e rido, perché in lui vedo già l’uomo che diventerà.

Un uomo che una volta era il mio piccolo bambino con la faccia sporca di cioccolato per aver mangiato troppe merendine prima di venire in chiesa.

Un uomo che amerai e mi porterai via.

Un uomo che guiderà la sua famiglia all’ombra di Cristo.

Un uomo che, sono sicura, tratterai con rispetto.

Un uomo che sarai felice di presentare ai tuoi genitori.

Un uomo che ti amerà e insegnerà ai tuoi figli ad amare Dio, come io ho fatto con lui.

Sbaglierà. E da questo imparerà tante lezioni, nella maniera più dura, proprio come è successo a me. In quei momenti forse io non ci sarò più per lui. Come madre posso solo sperare che quando il mio bambino diventerà un uomo avrà ancora fede in Dio quando si troverà ad affrontare i problemi. Spero che ricordi come la preghiera può curare le ferite dell’anima. Spero che ricordi come era emozionato di accompagnare in chiesa la sua mamma ogni domenica. Ti chiedo solo una cosa. Sii la donna che un uomo merita. Rispettalo perché lui ti rispetterà. Non allontanarlo dalla sua fede. Incoraggialo. Amalo. Fai conoscere Dio ai miei nipotini. Insegnagli a pregare. Insegnagli ad amare. Insegnagli ad avere fede.

Sì, io ora sono la sua mamma. Posso guidarlo. Ma quando non sarà più con me è da te che dipenderà. Sarai la dolce sposa che lo porterà alla messa ogni domenica. Non importa quanta poca voglia avrà perché è stanco dopo un’intera settimana di lavoro. Ricordagli. Come io faccio ora.

Senza Dio, quello che hai, non sarebbe stato possible.

 

_________________________________________________________________________________________

Questo post è una traduzione dall’inglese di un post scritto da Courtney Perrin, che ci ha dato autorizzazione a tradurlo in italiano e pubblicarlo qui. Per questo e per questa bellissima lettera che ha voluto condividere, la ringraziamo e pubblichiamo qui sotto il testo originale:

Dear future daughter in law,

This is your future husband. Sitting in the pews at church at three years old praying with his mom. No shoes on. Acting a fool 70% of the time. But that’s okay. I’ll deal with it and laugh because I’m shaping into the man that he will become.
A man who was once my little boy with a dirty face from begging to eat a snack before church.
A man that you will love and take away from me.
A man who will lead his family through Christ.
A man who will treat you with respect.
A man who you can bring home to your parents.
A man who will love you and teach you and your future kids to love God the way I taught him.
He will do wrong. He will learn lessons the hard way just as I did. I won’t be able to be there for all of them. As a mother I can only hope that when my baby is a man he will still have faith in God when he comes across troubles. Hope that he knows and remembers how prayer can heal your soul. Hope that he remembers how excited he was to go to church with his mom every Sunday. I only ask one thing of you. Be the woman that a man deserves. Respect him as he will respect you. Don’t turn him away from his faith. Encourage him. Love him. Raise my grandchildren to know God. Teach them to pray. Teach them to love. Teach them about faith. Yes I am his mother now. I can guide him. But when he’s no longer with me he will depend on you. You will be the nagging wife that drags her husband to church every Sunday. No matter how much he complains that he’s tired from work all week, you remind him of this just as I do daily. Without God, what you have wouldn’t be possible.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *